2014 – Livewire

2014 Propulsore Elettrico

La Harley Davidson nel 2014 ha presentato il progetto LiveWire. E’ tradizione di casa che per rompere la tradizione in modo sostanziale è necessario creare le onde sul mercato, Inoltre, il progetto Livewire diventa una grande sfida per la casa americana, in un mercato che distingue il marchio proprio per la sua vivacità dei bicilindrici “sborbottanti”. Il progetto LiveWire presenta la prima moto elettrica della casa Harley.

L’ idea di una Harley elettrica è stata pubblicamente annunciata dalla società parlando al suo 110 anni anniversario a Milwaukee lo scorso anno 2013.

La Livewire inizia la produzione nel 2018 con consegne a partire dal 2019-2020.

Il LiveWire è stato ispirato dal “Mission R” superbike elettrica dotati di motopropulsori sviluppati in collaborazione con Powertrain della California.

Il motore viene montato longitudinalmente, sotto la batteria nella parte inferiore del telaio. E’ stato realizzato un nuovo ingranaggio conico per consentire di cambiare la direzione di rotazione di 90 ° e trasmettere potenza sulla ruota posteriore con una cintura Gilmer. Nei prototipi, l’ingranaggio conico concede al drivetrain un ronzio unico tipico di una turbina jet.

 

Caratteristiche tecniche comprendono:

Motore:

Trasmissione di potenza:

Sistema di raffreddamento:

Batteria:

Charging:

Peso:

Impianto frenante:

Telaio:

Illuminazione:

Cruscotto:

Rapporti:

78 CV (58 kW), longitudinale, (117 Nm) di coppia

90 cambio gradi su ruota posteriore a cinghia

Liquido, condivisa dal motore e regolatore

15,5 kWh (56 MJ), 13,6 kWh (49 MJ) cellule di Samsung

Livello 3 DC di ricarica rapida

Doppia pinza anteriore e singola posteriore BREMBO

Telaio traliccio in alluminio pressofuso e forcellone

Kg. 249

Fari a LED

TFT

Singola velocità propulsore

error: Content is protected !!