2022 Sportster

Le nuove norme anti-inquinamento impongono la circolazione di motori sul mercato Europeo con omologazione Euro 5, inoltre, il mercato richiede modelli evoluti, sportivi e performanti, Harley Davidson decide di sospendere la commercializzazione della famiglia sportster e ridisegna un nuovo modello con un nuovo propulsore capace di soddisfare le esigenze di mercato.

La famiglia Sportster esiste dal 1957, negli anni abbiamo visto dozzine di varianti e, soprattutto, offrire una porta d’ingresso al mondo di Harley-Davidson come la serie più economica della loro offerta.

Harley-Davidson ha deciso di reinventare efficacemente lo Sportster trasformandolo in una moto molto più sportiva e potente, partendo da un look fresco e aggressivo. Successivamente alla presentazione della nuova Pan America dotata del propulsore Revolution da 1250 cc raffreddato a liquido, diventa inevitabile per qualsiasi produttore che cerca prestazioni sportive, specialmente nel restrittivo ambiente Euro-5 che ha segnato la fine dei motori Evolution 883 e 1200 della generazione precedente in Europa. Se Harley-Davidson vuole riportare lo Sport sullo Sportster, è essenziale un motore ad alto numero di giri come il Revolution Max con i suoi 9.500 giri/min.

Il motore presenta diverse modifiche progettate per una maggiore coppia ai medi regimi. Questi includono valvole e porte più piccole, una diversa forma della camera di combustione e nuovi pistoni abbinati, nuovi gruppi di velocità, diversi profili dell’albero a camme e un’appropriata messa a punto del sistema di fasatura variabile delle valvole.

Secondo Harley-Davidson, questo adattamento produce 121 CV a 7.500 giri/min. Questo è considerevolmente inferiore ai 150 CV della Pan America, ma è abbastanza potente da etichettare il nuovo modello come lo Sportster più potente di sempre – ed è sicuramente più che sufficiente per qualsiasi moto naked.

Per quanto riguarda la coppia erogata, il suo valore di picco è di 127 Nm (94 lb-ft) a soli 6.000 giri/min, guadagnando fino al 10% tra 3.000 e 6.000 giri/min rispetto alla messa a punto di Pan America.

Inclinando la bilancia a 228 kg (502 lb) in ordine di marcia, il nuovo Sportster mostra un notevole vantaggio rispetto ai precedenti modelli da 1.200 cc che di solito pesavano circa 250 kg (551 lb). In effetti, il modello 2022 risulta più leggero nonostante abbia molte più apparecchiature elettroniche, il sistema di raffreddamento a liquido, freni più grandi e una sospensione anteriore più pesante.

All’anteriore c’è una coppia di forcelle rovesciate Showa e al posteriore un monoammortizzatore Showa piggyback, con entrambi i kit che offrono una regolazione completa.

Brembo gestisce la parte frenante, con un disco singolo da 320 mm di larghezza e una pinza radiale monoblocco a quattro pistoncini all’anteriore. 

Il nuovo Sportster S è l’equipaggiamento elettronico di sicurezza che trasporta, derivante dal modello Pan America. Include praticamente tutto ciò che dovrebbe caratterizzare una moto sportiva contemporanea, diretto da un’unità di misura inerziale (IMU) che dota la suite dell’elettronica di precisione in curva.

Il kit Cornering Rider Safety Enhancement include il sistema C-ABS, il controllo di trazione (C-TCS) e il sistema di controllo dello slittamento della coppia di trascinamento (C-DSCS); quest’ultimo coadiuva il C-TCS nell’evitare il bloccaggio della ruota posteriore durante le decelerazioni causate da scalate di marcia o chiudendo l’acceleratore su fondo sdrucciolevole.

Le caratteristiche prestazionali dello Sportster S possono essere regolate tramite cinque modalità di guida, ognuna delle quali regola di conseguenza l’erogazione di potenza del motore e la risposta dell’acceleratore, nonché il freno motore, C-TCS e C-ABS. Oltre alle tipiche modalità preimpostate Road, Sport e Rain, Sportster S dispone di due modalità Custom che il pilota può cucinare secondo il proprio gusto personale, salvare e attivare a piacimento.

MISURE

Il nuovo sportster ha una lunghezza sdi 2.270 mm, altezza minima da terra 90 mm, l’interasse misura 1.520 mm ed un peso a secco di 220,4 kg.

MOTORE

Come annunciato il propulsore ha una cilindrata di 1.252 cc di tipo termico a 4 tempi con 2 cilindri a forma “V” longitudinale inclinati a 60 gradi. Raffreddato a liquido con avviamento elettrico ed alimentato ad iniezione elettronico. Ha un alesaggio da 105 mm ed una corsa da 72,3 mm con distribuzione bialbero, il propulsore sviluppa una potenza di 90 kw a 8.750 rpm con una coppia di 127 Nm a 6.000 rpm. Il cambio è meccanico a 5 marce ed il serbatoio del carburante ha una capacità di 11,8 lt. La trasmissione finale è a cinghia.

error: Content is protected !!